Crioanalgesia

Che cos’è la crioanalgesia?

La crioanalgesia è una tecnica moderna, mininvasiva, che permette di ottenere nell’immediato un’analgesia di lunga durata in pazienti con dolore cronico.

Perché si esegue?

Si tratta di una metodica che permette di trovare sollievo nei casi di dolore cronico. Può essere eseguito per le seguenti patologie:

  • Nevralgia occipitale
  • Lombalgia dovuta ad esiti di operazioni alla colonna
  • Artrosi delle faccette articolari
  • Infiammazione delle faccette articolari
  • Dolore cronico a carico del bacino e dei glutei
  • Nevralgia del trigemino
  • Dolore da articolazione sacroiliaca
  • Dolore da moncone doloroso negli arti amputati
  • Dolore alle ginocchia
  • Dolore alle spalle
  • Dolore ai piedi
  • Dolore alle anche
  • Neuropatia del nervo occipitale

In cosa consiste?

La crioanalgesia utilizza le proprietà analgesiche del freddo, ottenendo una efficace e selettiva azione sulle fibre del dolore, mantenendo intatte le altre componenti nervose. L’applicazione del freddo ai tessuti, tramite puntura, crea una condizione di blocco del segnale nervoso. L’analgesia di lunga durata è ottenuta grazie alla formazione di cristalli di ghiaccio all’interno dei tessuti, che causano un danno cellulare temporaneo. Questo, infine, induce una interruzione selettiva della trasmissione dell’impulso nervoso delle fibre che trasportano il dolore. La procedura si svolge in daysurgery ed il paziente viene sottoposto ad una leggera anestesia.

Recupero postintervento

Durante la fase postoperatoria il paziente può tornare rapidamente alle sue normali attività quotidiane.